TRASPARENZA

ONESTA'

COERENZA

AMIANTO: UN PERICOLO INVISIBILE

April 4, 2018

La problematica dell'inquinamento da fibre di amianto ha indotto, negli anni, gli organi dello stato e delle regioni a legiferare per vietarne l'uso , bonificare e smaltire il prodotto in modo sicuro. Nel corso degli anni sono stati presentati diversi disegni di legge in parlamento, purtroppo pero' la burocrazia è lenta, ed ora pare siano elemento di discussione nelle commissioni soltanto i ddl del 2014.
https://parlamento17.openpolis.it/…/f…/DDL/filter_act_ramo/0

 

Le problematiche irrisolte quali la creazione dei fondi per le vittime, i fondi per il risanamento degli edifici pubblici, gli sgravi fiscali per lo smaltimento, la sorveglianza sanitaria per una diagnosi precoce, lasciano i cittadini soli ed esposti ad un pericolo invisibile che potrebbe determinare gravi conseguenze per la nostra salute.

 

Il Movimento 5 Stelle ha protocollato una mozione in cui impegna il Sindaco e la Giunta a promuovere la realizzazione di un censimento e relativa classificazione dello stato di conservazione delle coperture di amianto sul territorio quartese.

 

Il progetto di censimento e classificazione è stato già promosso in diversi comuni italiani ed è mirato alla classificazione dello stato di conservazione delle coperture, la stima della superficie totale e l’identificativo catastale relativo.
La classificazione avviene con l'ausilio di immagini aeree multispettrali e immagini ad alta risoluzione acquisite tramite droni, successivamente le immagini debitamente elaborate consentiranno all'amministrazione comunale di procedere ad un’analisi del rischio e alla conseguente valutazione per programmare azioni mirate alla salvaguardia della nostra comunità.
Inoltre, l'amministrazione potrebbe supportare i cittadini per l'iter procedurale di richiesta dei contributi elargiti dalla comunità europea finalizzati allo smaltimento dei manufatti di amianto deteriorati.

 

Chi amministra la città ha il dovere di affrontare questa problematica, tenuto conto anche della presenza cospicua di coperture di amianto nell'abitato quartese, dei numerosi e frequenti ritrovamenti di lastre di amianto/eternit abbandonate sul territorio e considerato che le fibre di amianto inalate possano provocare nell’organismo umano gravi manifestazioni patologiche soprattutto a carico dell’apparato respiratorio.

 

Quartu Sant'Elena potrebbe essere il primo comune della Sardegna ad effettuare questo tipo di studio, il primo comune ad intervenire in modo ragionato iniziando un percorso per l'eliminazione del problema amianto dal proprio territorio.

 

Il Movimento 5stelle propone, il Sindaco, la Giunta ed i consiglieri potrebbero avere il merito di dar gambe a questo progetto.

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Potrebbe interessarti anche:

UN ALTRO PASSO DI SOLI 500 METRI

December 9, 2019

UNA STRADA SENZA RITORNO

December 4, 2019

1/15
Please reload

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now