TRASPARENZA

ONESTA'

COERENZA

Un Brigantino alla deriva.

September 7, 2017

 

L'amministrazione Quartese, inadempiente, fallimentare, assente, continua ad arrivare alle scadenze di bilancio con notevole ritardo e solo dopo diffida della regione, quei pochi lavori che sono riusciti a programmare oppure ereditati sono sempre fermi in attesa che il consiglio approvi nuovi atti del settore contabilità.

La giunta rimpastata procede con il proprio Sindaco per mete e traguardi idilliaci che nessun cittadino quartese riesce a comprendere od immaginare, poiché nulla in città cambia.
La città è morta, paralizzata, parole come turismo, commercio, servizi sono state mal utilizzate ed abusate per riempire documenti di astratta propaganda.
Inutili gli sforzi di gruppi di cittadini che si organizzano, in diversi modi, per sensibilizzare, denunciare, rimarcare l'inefficenza della macchina amministrativa suggerendo possibili soluzioni, nulla si smuove e l'ineluttabile sorte di questa città sembra essere l'oblio e l'arrendevole rassegnazione della maggioranza dei suoi cittadini.

 

Il timone di questo sgangherato “brigantino” è di esclusivo uso del Sindaco e chiunque tra assessori o consiglieri si permetta di indicare nuove rotte viene esautorato dall'incarico o zittito, invece chi dimostra la sua incapacità rimane saldo al suo posto in compagnia di certi dirigenti e funzionari che continuano a non essere in grado di operare per il bene della città.

Il Movimento 5 stelle ha proposto diverse azioni in consiglio comunale, ma pur avendo ricevuto l'approvazione di alcune di esse, le parole scritte non prendono forma sostanziale rimanendo sotterrate dalla noncuranza e menefreghismo di questa giunta.
La Regione decide di intervenire solo per vuote diffide che sortiscono l'effetto di una pacca sulla spalla, anche perchè, diciamo la verità, nessuno in Regione ha intenzione di commissariare Quartu Sant'Elena.

Oggi in aula si discuterà il rendiconto della gestione 2016, un atto senza anima che rispecchia l'apatico agire di amministratori dai modi desueti e lontani dal comune interesse per questa città, poi prossimamente (chissà quando) si attenderà la discussione del Conto Economico e dello Stato Patrimoniale, intanto tutto procede a singhiozzo.
Il Mov5 Stelle si confronterà in aula con il Sindaco, principale responsabile di questo storico declino e NON appoggerà in alcun modo questa maggioranza, espressione di una politica scialba, senza coraggio, ostaggio ancora di dinamiche partitiche legate a personaggi noti di Quartu e della Sardegna.
Continueremo la resistenza a questa povertà di idee ed azioni inalzando un unico vessillo, quello del Popolo Quartese.

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Potrebbe interessarti anche:

UN ALTRO PASSO DI SOLI 500 METRI

December 9, 2019

UNA STRADA SENZA RITORNO

December 4, 2019

1/15
Please reload

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now