• alexyvdsvirdis3

Un Silenzio Assordante


Nessuno ascolta, nessuno vede, nessuno parla. Martedì 14 si è discussa la mozione del Movimento 5 Stelle sul cosidetto “Punto Anziani”, un servizio svolto da un professionista esterno nell’annualità 2012/2013 e 2014/2015. Nel 2012 il progetto venne definito come uno “Sportello di informazione e orientamento per gli anziani” nel 2014 come “Punto Anziani e coordinamento centro anziani”. Il compenso lordo per il progetto del 2012 ammontava a 35.500,00 € e di 45.000,00 € per il progetto del 2014.

Il professionista incaricato fu scelto da una short list di psicologi, assistenti sociali, pedagogisti, educatori professionali, i quali risultarono in possesso dei requisiti per lo svolgimento del Servizo del Punto Anziani dopo disanima dei curricula. Dopo un colloquio finalizzato ad accertare le capacità professionali e l’esperienza del candidato conferirono l’incarico.

Il servizio “Punto Anziani” èstato riproposto per l’annualità 2016/2017 sempre per 45.000,00 €.

Il servizio è stato svolto presso il palazzo di via Eligio Porcu. Analizzando la documentazione e parlando con vari funzionari dell’assessorato ai servizi sociali si evince quanto segue:

-Alcune attività svolte dal Professionista esterno sono già svolte da operatori interni all’assessorato dei servizi sociali. - Il professionista esterno non ha mai avuto interazioni con gli assistenti sociali e lo psicologo dell’assessorato riguardo le attività e gli obietivi da raggiungere. - I risultati ottenuti a livello numerico di cittadini coinvolti non supera le 400 unità annue. -L’amministrazione non ha mai effettuato un controllo ed una valutazione del servizio da un punto di vista psico-socio assistenziale.

Ci sono servizi essenziali che l’assessorato neanche quest’anno potrà erogare per mancanza di risorse, tuttavia le risorse per il Punto Anziani sono reperibili. Come già scritto in un post precedente l' amministrazione dovrebbe coinvolgere gli anziani in molteplici attività, creando percorsi formativi anche all' interno delle scuole. Le poche risorse a disposizione dovrebbero essere investite per prevenire l'isolamento e il disagio e sostenere la socializzazione attraverso iniziative di sport leggero, attività sociali ricreative, alfabetizzazione informatica e iniziative di educazione al benessere e alla prevenzione.

Lascio a voi cittadini la valutazione di un servizio che stante alle relazioni depositate risulta essere superfluo in un momento di forte contrattura economica. Da sottolineare alcuni passaggi pressocchè eguali nelle relazioni delle diverse annualità comprese alcune tabelle riepilogative che sono state ricopiate, nel 2015 non risulta pervenuta qualche relazione, nè risulta pagata l'ultima fattura.

relazioni professionista esterno

A TUTTI I CONSIGLIRI DI MAGGIORANZA CHE NON HANNO PROFERITO PAROLA ALCUNA DURANTE IL DIBATTITO ED A QUEI CONSIGLIERI USCITI DALL’AULA PRIMA DEL VOTO PER NON VOTARE

------VERGOGNA-----

NON AVETE AVUTO IL CORAGGIO DI DIRE NO

AD UN SERVIZIO INUTILE ED A UNO SPRECO DI RISORSE

VOI NON VI ARRENDETE NOI NEPPURE


1 visualizzazione

TRASPARENZA

ONESTA'

COERENZA

logo_blogstelle
Folla plaudente
Team Talk
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now